L’Arte di Baciare [I consigli di C & Polluce – Anno 2002]

L’Arte di Baciare
a cura di C & Polluce 2002

Qual’è l’oggetto del desiderio femminile?
Sembrerà fuori moda, ma secondo una ricerca condotta su 1.000 donne tra i 16 e i 24 anni, l’84 per cento delle ragazze impazzisce ancora per i baci lunghi e appassionati.
Peccato che gli uomini non si dimostrino all’altezza delle loro aspettative.

Ma bravi baciatori si nasce o si diventa?
Per fortuna gli esperti assicurano che l’esercizio e l’allenamento possono trasformare anche il maschio più refrattario in una specie di Rodolfo Valentino dei giorni nostri.
Volete provare? Seguite questa guida, è stata realizzata con l’aiuto di un sessuologo.

Bacio “fermiamoci qui”
…della serie lei ti piace ma non vuoi una relazione troppo seria.
· China il capo verso di lei e appoggia le mani delicatamente sui suoi fianchi.
Deve avere l’impressione che la stai appena sfiorando, intanto avvicina lentamente le labbra alle sue e rimani in silenzio.
· Apri un po’ la bocca e tieni gli occhi bassi, come a sottolineare che, pur essendo consapevole della serietà del gesto, non riesci a resistere: i tuoi movimenti devono far percepire un’intesa fuggente tra di voi.
· Ora mostrati più deciso: appoggia la tua bocca sulla sua e premi con energia. Fai attenzione a che il contatto di labbra non sia profondo: lei deve percepire distintamente che sei pronto al distacco da un momento all’altro
· Mentre la baci, puoi passarle un braccio dietro la schiena e toccarla con delicatezza, senza scendere verso il fondoschiena.

Bacio “dimmi se ci stai”
· Mentre porti il tuo viso verso il suo, circondale i fianchi con le braccia, poi appoggia dolcemente una mano sui suoi glutei e accarezzali con un leggero movimento.
· Avvicina piano piano la bocca alla sua, chiudendo gli occhi, inumidisciti le labbra e appoggiale sulle sue, muovendole lentamente per stabilire un contatto.
· Resta così per qualche secondo.Poi comincia a muovere la lingua sulle sue labbra, come se ne volessi disegnare il contorno.
· Anche se il contatto ti procura molto piacere, al punto di non volerlo interrompere, fai il sacrificio di staccarti abbastanza presto….. lei vorrà baciarti ancora, è un buon segno.

Bacio “io ci sto”
· Mentre cerchi le sue labbra, accarezzale i fianchi, lentamente, scendendo verso il basso: arriva fino alla fessura dei glutei e accarezzala.
Vietato guardare altrove…..gli occhi devono essere chiusi.
· Cerca il contatto con la lingua: comincia a giocare con l’esterno, poi con l’interno della sua bacca. Fai scorrere la punta della lingua intorno alle sue labbra, e poi intorno e spora la punta della sua lingua.
· Nel frattempo, poi cominciare a farle delle carezze più audaci, arrivando anche sul seno e sulle parti intime.
· Importante: cerca di dosare l’intensità del contatto fra le due bocche. E’ questo che distingue il vero “artista” dal comune baciatore.
Molte donne non amano gli intoppi di saliva e baci troppo “bagnati”.

Bacio “alla francese”
· Mentre abbracci, senza stringerla, concentra lo sguardo sulla sua bocca, poi sposta il suo corpo verso di te con decisione, mantenendo le labbra rilassate, morbide e lievemente socchiuse.
· Man mano che vi avvicinate, aumenta l’apertura della bocca e lascia intravedere la lingua.
· Incolla le labbra alle sue. Le due bocche devono rimanere aderenti e aperte.
· E’ il momento di giocare con la lingua: cerca la sua stuzzicandola velocemente, prima a livello della punta e poi sfiorandola con movimenti leggeri più in profondità. Dopo insisti nuovamente sulla punta mimando i movimenti usati durante un rapporto orale.

Come NON devi farlo

Frettoloso.
Tranne che in pochissimi casi, le donne preferiscono sentire una bocca energica contro la propria, piuttosto che labbra indecise e fuggevoli.

Troppo bagnato.
Ingoiare la saliva prima di baciare è un gesto istintivo, ma è meglio assicurarsi di averlo fatto, per evitare intoppi che possono essere giudicati spiacevoli.

A mulinello.
La lingua che ruota molto velocemente può essere eccitante ma solo per poco tempo: poi, dà fastidio.

Aspirando.
Ancora meno piacciono i baci definiti “ sotto vuoto”. Succhiare, come se si cercasse di tirare fuori l’aria, può addirittura provocare dolore.

Bacio “prima di….”
· Dischiudi un po’ le labbra mentre ti avvicini, poi comincia a darle tenti piccoli baci intorno alla bocca. Man mano che continui aumenta ritmo e passionalità.
· Baciale gli angoli della bocca, continuando ad andare da una parte all’altra, poi senza insistere troppo nel gioco, spingi forte la lingua in tutti gli angoli all’interno della bocca di lei, cercando soprattutto la fusione degli umori, della saliva, degli odori.
· Lo scopo è simulare il rapporto sessuale: con la lingua trasmettile il tuo desiderio di penetrarla. Lei deve capire che stai ardendo dalla voglia di fare l’amore: si coinvolgerà moltissimo.
· Abbandonati , fatti vedere super eccitato. Adesso lascia la bocca e fai scivolare le labbra sul lobo dell’orecchio, sulla spalla e sul collo, strusciando bene li lingua sulla pelle…..

Bacio “durante”….quello da provare solo a letto
· Tieni la bocca sospesa a pochi millimetri sopra quella di lei, quindi con un ritmo piuttosto energico, spingi dentro e fuori la lingua, poi falla vibrare lateralmente toccando la sua, infine spingila ancora dentro: invitala a fare lo stesso.
· Prova a non lasciare mai questa posizione: respira nella sua bocca, mentre lei inspira, e fai il contrario mentre lei espira: aumenterai ancora di più la sua eccitazione.
· Massima attenzione: al culmine del piacere non tutte le donne gradiscono essere baciate. Il top per lei? Accorgersi che smetti di baciarla proprio un attimo prima del suo orgasmo: soddisfazione assicurata.

Consiglio la lettura del libro ” Fragile come un maschio”( Mondadori ) di Maria Rita Parsi
(è una psicologa e spiega tante cose ).

[a cura di C & Polluce – Anno 2002]

Collabora anche tu con www.trombare.it ed invia approfondimenti, materiale, idee, proposte

Share

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *