Chi non conosce il vero movimento per la vita ?

Trombare è sicuramente il “vero movimento per la vita”

Non c’è niente di più bello dei figli e, con piacere diverso, non c’è niente di più bello di un orgasmo.

La penetrazione e l’eiaculazione nella topa senza l’uso di contraccettivi e in un periodo fertile del mese è nel 99,9% la condizione essenziale per procreare.

C’è l’inseminazione artificiale, vabbè,…. benedetta da chi necessità di una spinta più “chirurgica” ma rappresenta uno zero virgola.

Quindi si può asserire che è il più titolato ad essere il vero “movimento per la vita”

Girovando sul web mi sono imbattuto in una notizia (2004) riportata da Foxnews.com >> che rappresenta un assurdo.

Sicuramente questo è un caso che rappresenta uno zero, virgola, zero, zero, zero…

Nel dubbio cerchiamo di essere più espliciti con chi [?!?] non sa cosa significa trombare

E’ una delle più nobili “azioni” del genere umano sia che lo si faccia per il piacere sia per che lo si faccia per avere dei figli


Foxnews.com riporta di una coppia sposata [tedeschi !] che pensava di non essere fertile visto che dopo ben 8 anni di matrimonio non aveva avuto il dono di un figlio.

Premesso che nella storia dell’uomo c’è stata solamente una Donna che è riuscita a procreare “per grazia ricevuta” leggete cosa era successo in questo caso.

La coppia è stata visitata e non ha presentato anomalie o problemi.
Per fortuna!
Se così non fosse stato non avrebbero mai risposto alla domanda posta dai medici
“Quanto spesso fate del sesso?”

36 anni lui e 30 lei, per niente ritardati mentalmente, hanno risposto in coro:
“cosa significa esattamente?”

Cresciuti in un ambiente integralista / religioso [!] non avevano mai avuto qualcuno che gli avesse spiegato che la cicogna non esiste e che ci voleva un rapporto fisico [trombare] per procreare… e non solo !

Adesso sono passati degli anni e lo specialista sessuale avrà senz’altro fatto capire cosa si erano persi per almeno 8 anni.

Share

One comment

  1. Anonymous scrive:

    Educazione sessuale nelle scuole, nelle famiglie,….

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *